Atlad 20 – L’oscurità che mi circonda (ottava parte)

Funziona! Come per qualsiasi essere umano! Lo puoi controllare!

Miriam posizionò la lancia davanti a sé. Vide lo sguardo di Mark sorpreso, lo vide aprire la bocca per poi scuotere la testa per scacciare un pensiero. Tornò a guardarla. Era il momento giusto per attaccare, ma nonostante tutto ciò che aveva fatto, Miriam non aveva il coraggio di sferrare il primo colpo.

Piccolo fulmine, non è quello che ha fatto, bensì quello che farà. Piccola bambina, il destino ti è avverso, ma se la tua decisione è quella di combattere devi farlo. Maloch ha quasi preso il controllo su di lui.

«Chi è Maloch?» sussurrò la ragazza.

Il guardiano dell’oscurità. Quello nuovo.

«Non è Mark, allora?»

Su una cosa aveva ragione. Quando la corruzione arriva a certi livelli, allora non c’è molto da fare.
Erano fissi, fermi a guardarsi negli occhi. Entrambi sussurravano, entrambi parlavano al proprio guardiano. Lo sguardo di Mark si fece crudele, strinse gli occhi e sorrise.

«Se non ti fai avanti, vengo io allora! Stein era solo un codardo alla fine che ha mandato una ragazzina a fare il lavoro di un adulto!»

Miriam venne accecata dall’odio. Puntò la lancia contro Mark e insieme caricarono l’una verso l’altro. Istintivamente, Miriam pensò di far muovere il braccio di Mark che reggeva la spada, poco dopo sentì la lancia trafiggerlo. La sentì pulsare sotto le sue dita, le scariche sul bastone si illuminavano e spegnevano, ogni tanto sentiva come se qualcosa volesse esplodere e lo accontentò. Concentrò la sua energia sull’arma finché non sentì qualcosa rompersi, strapparsi.


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...