Atlad 20 – L’oscurità che mi circonda (sesta parte)

***

 Miriam saltò giù da Elil in lacrime. La pioggia aumentò di intensità e ciò rallentò la battaglia che infuriava attorno a loro, per molti, quella era la prima volta che la vedevano. Mark era eretto e ansimava. Guardava Miriam, la sua Miriam, mentre correva a soccorrere Stein. Per un attimo gli si strinse il cuore. Lei piangeva per lui. Era giusto quello che aveva fatto? Stein era un pericolo, era lui che stava radunando le tribù, doveva morire affinché potesse raggiungere i suoi scopi.

«No, no, no!»

Miriam gli si accasciò di fianco e premette sulla ferita che gli aveva procurato Mark, cercando di salvarlo. Aliat la raggiunse poco dopo, sollevando la testa di Stein.

«Non lasciarmi anche tu, ti prego! Non lo fare! Non lo fare!»

L’uomo le sorrise dolcemente, a fatica. Non si sarebbe immaginato di morire così, colpito da un “dio” e facendo soffrire una ragazzina. Avrebbe voluto difenderla, aiutarla per il dopo. Aliat le avrebbe suggerito la fuga. Lui le sarebbe stato vicino.

«Vivete, possibilmente senza rimpianti.»

Lei cercò di evocare una fasciatura come faceva con la sella di Elil, ma era troppo tardi. L’attacco di Mark l’aveva come prosciugato delle sue energie, aveva intriso quel colpo con il suo odio. Quando smise di respirare, il dolore di Miriam venne sovrastato da quello di Aliat. Lei lo guardò. Non capiva, non sapeva in che modo si fossero conosciuti o in che rapporti potessero essere, ma quel dolore stava annientando anche Aliat.

Pensavo si odiassero…

Miriam si guardò le mani sporche del sangue del suo mentore e sentì il dolore tramutarsi in rabbia e in odio. Si alzò in piedi ed evocò la lancia. Osservò il ragazzo che era stato capace di uccidere un uomo come Stein e di annientare un uomo come Aliat, colui che aveva allevato lui stesso. Non riconobbe Mark, il suo Mark, così gentile e premuroso, a cui importava solo giocare e divertirsi. Dov’era finito? Era mai esistito?

«Perché?!» urlò.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...