Atlad 20 – L’oscurità che mi circonda (quarta parte)

***

 Stein sparò e il suo avversario cadde all’indietro. Era da molti anni che non si trovava in mezzo a una battaglia e si stupì di quanto fosse facile, soprattutto perché quei ragazzi erano ormai macchine pronte a sacrificarsi per il loro dio. Già, ragazzi. Plagiati, ma ragazzi. Era cosciente che difficilmente li avrebbe aiutati a liberarsi da quelle catene, e non aveva tempo. Provava sentimenti contrastanti, vedeva quei guerrieri come i simulacri di un Eoin cresciuto, di quello che sarebbe diventato se fosse rimasto nell’Ordine, e la rabbia cresceva, per se stesso, per l’Ordine, per Mark… Un colpo dietro l’altro, una sfida dopo l’altra, un volto dopo l’altro, Stein continuava la sua battaglia. Sentì vibrare un colpo alle sue spalle e si girò appena in tempo per evitare che una lama lo colpisse alla schiena. Si voltò estraendo la spada che Sara gli aveva dato per insegnarli a combattere. Quando vide il suo avversario ridacchiò, un verso roco, a metà strada tra una risata e un ringhio.

«Tu!»
Mark si mise in posizione. Aveva qualcosa di diverso: la sua postura ora era sicura, ogni suo respiro era calcolato, i suoi occhi erano vigili. Non c’era più quella serenità e felicità che aveva visto nei suoi occhi quando stava con Miriam, ora la rabbia e l’odio che emanava erano palpabili e visibili. Un’ aura oscura lo circondava, non sembrava neanche il ragazzo che aveva conosciuto.

«Quindi era me che cercavi?»

Stein cercava di prendere tempo. Lui non poteva sconfiggerlo, anche se avrebbe voluto solo per evitare a Miriam quel dolore. Il dolore di uccidere qualcuno che si ama.

«Avevi qualche dubbio? Se tu non ci fossi stato, Aliat avrebbe convinto Miriam. Lei avrebbe visto il mondo secondo un’altra prospettiva.»

«Non lo pensi davvero e lo sai. Non ti avrebbe seguito comunque.»

Iniziarono a girare in cerchio, scrutandosi e cercando punti deboli.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...