Le Cronistorie degli elementi – Il regno dell’aria [recensione libro]

Partecipa alla Reading book challenge 2016: un libro uscito nel 2016

le cronistorie degli elementi il regno dell'aria laura rocca

Autore: Laura Rocca

Edizione: Digitale

Dimensioni: 6033 KB

Pagine: 510

Editore: self

Link:

Amazon

Sito ufficiale

Recensione libro primo

Recensione spin off
trama

«I limiti dimorano nella testa di chi li ha, nelle azioni di chi se li impone, negli occhi di chi li vuole vedere e nelle parole di chi non vuol sperare.»

Celine è convinta di essere una ragazza insignificante e invisibile, ma il destino ha in serbo altri piani per lei: non solo scopre un mondo di cui non conosceva l’esistenza, ma ne è persino a capo. Purtroppo questo dono inaspettato le preclude l’amore dell’unico ragazzo che le abbia mai fatto battere il cuore in diciotto anni. La profezia, infatti, lega il suo destino a quello dell’altro Prescelto, e il suo amato Aidan è irremovibile: non infrangerà le loro leggi perché non vuole esporla ad alcun pericolo.
Celine non può crogiolarsi nel dolore, non ha più tempo. I nemici stanno colpendo duramente i Quattro Regni, Fàs ha deciso di attaccare e il popolo si sente talmente abbandonato da aver perso ogni speranza. Le protezioni attorno al Regno dell’Aria stanno cedendo e, mentre il male si avvicina, Celine deve ritrovare la Lama d’Aria, dispersa da quasi vent’anni. La sopravvivenza del Regno dipende dalla riuscita della sua missione. L’unica possibilità di salvezza è nelle sue mani.
Alla scoperta di un mondo nuovo, immerso tra i ghiacci della Finlandia, Celine si appresta a sciogliere le fila di un antico mistero.

conclusioni

Avviso
Questa recensione sarà divisa in due parti. La prima è quella classica che faccio sempre, un po’ più corta del normale forse perché ho già parlato prima di questa saga. La seconda sarà… spoilerosa, cioè metterò le mie teorie XD 
Il libro è un ottimo seguito e devo dire che l’ho preferito al primo. Lo stile è cambiato e in parte maturato, le descrizioni presenti nel primo volume si sono ridotte ma è normale, in quanto l’autrice non rispiega ciò che già il lettore deve sapere, ma lascia spazio alle novità introdotte, come il nuovo regno in cui Celine e il suo entourage si troveranno a vivere. Nonostante il freddo, sono posti che vorrei visitare e sembra quasi di viverci lì in mezzo con loro, tra i corridoi di quel castello in cui la maggior parte del romanzo è ambientato.
Ho apprezzato molto i vari punti di vista, io apprezzo molto di più la visione di insieme che quella focalizzata sul singolo personaggio, di conseguenza questo secondo libro rientra più nelle mie corde.
Il personaggio di Celine è a dir poco perfetto, ma questo lo sappiamo in quanto prescelta, per questo magari spiccano un po’ di più i secondari stavolta. Tra questi, mi son  trovata molto in sintonia con una delle gemelle. L’ho trovata molto simile a me, soprattutto per l’incapacità di capire i toni usati…
Ho adorato le coppie che si sono formate e l’accoppiata delle gemelle, che spero di ritrovare più avanti così come i nuovi arrivati, ma di questo non posso parlarne apertamente per non rovinare la sorpresa ai lettori.

Ora, passiamo alle mie personali interpretazioni, sappiate che da qui in poi troverete spoiler. 
QUELLO CHE LEGGERETE SONO SOLO ED ESCLUSIVAMENTE LE TEORIE (bacate o meno) CHE HO SVILUPPATO LEGGENDO.
Ci sono state alcune cose che mi hanno fatto pensare, molto. La prima, che credo abbia colpito tutti, è stata la frase “prima erano in cinque“.
È vero che possa riferirsi a Fas e a qualche rapporto che gli spiriti avessero prima, ma perché “prima”? Cioè, tecnicamente anche oggi sono cinque: Aria, Acqua, Fuoco, Terra e Vuoto, dove il Vuoto è però il rivale… e se gli spiriti alleati fossero in realtà cinque e quindi con Fas sarebbero sei?
Giuro che questa cosa mi ha fatto nascere un sacco di dubbi e teorie… al punto che ora Fas lo vedo con il volto di  Ayanami di 07 ghost… se qualcuno conosce il manga sa a cosa mi riferisco. Con questo non voglio assolutamente dire che sia un plagio, è solo un vago sentore che ho.
La seconda cosa è il modo in cui si parla di Odio e Amore… come due entità, due spiriti che esistono e agiscono per i loro fini, anche scontrandosi con i quattro spiriti.
Ed ecco gli spiriti, che qui non mi pare abbiano agito proprio in modo benevolo. Non mi riferisco solo al finale in cui si sono rivelati praticamente dei tiranni, ma anche alle varie visioni e al pozzo, di cui non mi è per ora molto chiara l’utilità, a parte quella di dare pace a delle anime in pena, in un modo che io personalmente disapprovo, ma, ripeto, forse è solo una questione mia.
Altro problema: se gli spiriti vogliono che Fas sia distrutto, perché non aiutano un po’ più attivamente? Hanno forse paura di rivelare troppo?
Un’altra annosa questione è la Celine/Aidan. Cioè, se Aidan non è il prescelto, perché loro due sembrano avere questo forte legame? A quel punto ho riletto la profezia:
“La virtù di usare le Quattro Armi Sacre andrà guadagnata con il sacrificio e la perseveranza. Noi tramuteremo ognuno di voi in un Custode degli Elementi in grado di comandare un solo elemento, e così saranno i vostri figli e i figli dei loro figli, ma un giorno, quando la razza giungerà quasi allo stremo nella guerra con le forze del Vuoto, nasceranno tra di voi i Prescelti. Voi, evoluzione degli umani, più forti e più puri, pagherete la corruzione della razza con il pegno del sacrificio e della perseveranza, senza ulteriori interventi esterni, fino a risanare il debito dell’umanità. Quando il debito sarà saldato, tra di voi, nasceranno i figli della luce, li riconoscerete immediatamente. Sulla loro pelle saranno impressi i nostri marchi, per diritto di nascita, essi sapranno governare a loro piacimento tutti e quattro gli elementi e saranno destinati a diventare compagni eterni. Solo loro saranno in grado di usare l’Arco di Fuoco Distruttore, lo Specchio d’Acqua Purificatore, la Falce del Destino della Terra e la Lama d’Aria Purificatrice. Tramite quelle Armi Sacre ci risveglieranno e potranno reclamare il quinto dono, lo Scettro del Vuoto. Quando entrambi i Prescelti impugneranno lo Scettro, libereranno il Vuoto dalla sua prigione risucchiandolo ed eliminando il regno della discordia e della dissoluzione dalla Terra. Solo a quel punto il ciclo perpetuo potrà riprendere, grazie all’amore dei prescelti, che porterà l’umanità di nuovo nella posizione intermedia in cui le due forze cosmiche saranno in equilibrio e daranno vita al nuovo mondo. I Clann na Solus avranno infatti il potere, tramite lo Scettro del Vuoto, di estirpare ciclicamente dal pianeta il male e rispedirlo alla sua fonte primaria, l’Odio. I figli dei Prescelti saranno altresì in grado di garantire la sopravvivenza della vostra razza, essi potranno usare lo Scettro senza bisogno di essere in coppia poiché generati dall’amore dei due”.
Ed ecco qua che penso: e se la mia primissima teoria fosse corretta? Preannuncio che ero andata totalmente fuori strada e avevo pensato che i prescelti fossero 4, i cui figli (delle due coppie) avrebbero fatto coppia e…  si vabbè, questa sono io che sono andata totalmente fuori strada. Dicevo, si parla di prescelti e compagni, se il compagno non fosse l’altro prescelto ma qualcuno scelto da costui? E quindi fossero 4 come pensavo all’inizio? Ma allora perché gli spiriti sono propensi a separare Aidan e Celine? Si da per scontato che la profezia sia stata detta dagli spiriti, ma se così non fosse? Che semplicemente loro stessero interpretando ciò che è stato detto da… quel quinto?  Che odio e amore non siano d’accordo su una relazione pre impostata e abbiano messo il becco? (Chissà Laura quante risate si sta facendo, ma ora se ne farà di più).
Passiamo ora alla questione Matteo. Fas parla di un risveglio di Matteo che non è ancora avvenuto. Quindi? Ho notato che non si parla mai di suo padre… chi potrebbe essere? Lo stesso Fas? Questo spiegherebbe perché lo perdoni sempre…
Un custode? Che sia un figlio “mezzo sangue” (relazione proibita dagli spiriti, sono andata a rileggerla XD è un pezzo sopra la profezia)? Il fatto che sappia usare i quattro elementi potrebbe caratterizzarlo come l’altro prescelto? Magari ritrovato prima da Fas e quindi corrotto…
L’Arco: chi ce l’ha? Potrebbe essere Aidan? Dato che la lama l’aveva la sorella… sarebbe troppo facile, ma magari lui è davvero il prescelto e l’arco ne impedisce il risveglio…
Spero di non aver detto troppe cavolate… di norma mi baso su una frase o una questione non chiaramente spiegata, in ogni caso credo che l’autrice un paio di risate se le sarà fatte u.u
E coloro che hanno letto il romanzo hanno delle teorie? Che mi dite?
Annunci

4 pensieri su “Le Cronistorie degli elementi – Il regno dell’aria [recensione libro]

  1. Ciao Alessia, grazie mille per aver letto il mio libro e per aver speso il tuo tempo a fare tutte queste teorie!
    Sarebbe davvero interessante conoscere il parere degli altri lettori, anche nel gruppo.
    Vediamo se vengono a leggere, altrimenti potresti anche fare direttamente dei post, sarebbe divertente vedere che discussioni nascono 😀 😀

    Liked by 1 persona

  2. Pingback: Il Regno del fuoco blog tour – Tappa III – La mappa | La Corte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...