Flashforward – Missione 1 (19)

 

indice flashforward

La città di Karga e l’Unione dei Sette

flashforward castello karga

Beatrix arrossì leggermente, cercando di nascondersi dietro il bicchiere di vino.
«Ci farete l’abitudine»
«Cioè, uno mi sonda la testa e io dovrei farci l’abitudine?» chiese la corvina preoccupata.
Toruk scrollò le spalle. Beatrix tornò a guardare l’uomo seduto in fondo, a capotavola. Sentiva il suo sguardo su di sé, ma non riusciva a staccarsi da quegli occhi rossi e Kalad’ur le sorrise, mettendo in evidenza i canini troppo allungati. Solo allora si accorse che era l’unico senza un piatto e che aveva solo quel calice, diverso dagli altri presenti a tavola.
«Che tipo! Prima ti congela e intimorisce, poi ti fruga in testa!» sentì dire Pandora.
Dai, non sono così cattivo. I tuoi segreti resteranno tali” le comunicò Kalad’ur.
La ragazza si girò e gli disse: «Sarà meglio!» Nella sua mente riecheggiò una risata e lei lasciò andare la testa sul tavolo. «Non un’altra… Stanno diventando troppe» e iniziò a battere sul legno, scandendo ogni parola finché Beatrix non le mise una mano sulla fronte, fermandola. Dopo di che si alzò dalla tavola e si diresse verso l’uscita senza aggiungere una parola.
«Dove va?» chiese Toruk. Pandora guardò il piatto vuoto dell’amica e rispose: «Si allontana. Odia la ressa.»
Beatrix aveva bisogno di stare da sola, trovava insopportabile dover stare in mezzo alle persone già normalmente , figurarsi in un momento in cui il suo io era stato invaso da una furia di emozioni. Richiusa la porta della sala dietro di sé, si appoggiò al muro e respirò piano per calmarsi.
Paura?
Timore?
Freddo?
Gelo?
Gli altri avevano parlato, dai loro toni aveva percepito la paura e il freddo, ma lei non aveva sentito nulla di tutto ciò. Era una sensazione strana, che non provava da molti anni: un misto felicità e di sicurezza, di desiderio di emulare. Aveva provato ammirazione. Ammirazione per un uomo il cui solo passaggio incuteva timore e paura. Aveva sentito il caldo laddove tutti avevano rabbrividito, attrazione quando tutti provavano repulsione. Quando il suo respiro tornò regolare, ripensò alla sua camera ed aprì la porta, rifugiandosi sul letto sperando di far chiarezza in quei sentimenti mai provati prima.

 


flashforward precedente

Annunci

2 pensieri su “Flashforward – Missione 1 (19)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...