Atlad 18 – Il fulmine mi guida (sesta parte)

 

«Non ci credi nemmeno tu. Non è questo a spingerti»

Il silenzio di Aliat fu un’ammissione di colpa.

«Touche. Non me ne frega nulla. Io obbedisco. Sono stato cresciuto da Mark, lui vuole il mondo? E io glielo darò. Peccato che ora voglia te, e ti vuole consenziente. Questo complica le cose, visto che devo convincerti»

Miriam sentì la rabbia crescerle dentro, non sapeva neanche lei bene il perché.

«E quindi? Quali sono le tue intenzioni?»

«Che tu lo creda o no, sono qui per metterti in guardia. Mark non è onnisciente, tuttavia potrebbe essere capace di gesti di cui poi potrebbe pentirsi. Sinceramente non credo tu sia il tipo da poter

rimanere al fianco di una persona che ha deciso di distruggere il mondo, anche se la sua proposta è allettante. Rifletti sulle conseguenze delle tue decisioni»

Miriam era confusa. Cosa stava cercando di dirle?

«In ogni caso, piccola, temo sia arrivato il tempo di metterti alla prova. Quelli sono pronti a tutto,addestrati a combattere per il loro signore e padrone».

A un gesto di Aliat, la barriera cadde e la ragazza poté sentire i rumori della battaglia che infuriava.


Annunci

Un pensiero su “Atlad 18 – Il fulmine mi guida (sesta parte)

  1. Pingback: Atlad 18 – Il fulmine mi guida (quinta parte) | La Corte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...