Atlad 17 – Alleanze e rivalità (settima parte)

«Io sento la tua rabbia, la rabbia degli altri, la tristezza… e quando vedo Mark, sento l’abisso. Sono combattuta tra l’amore che provo per lui e l’odio per ciò che ha fatto e che so che farà. Sono travolta anche dai vostri sentimenti e non li posso arginare, come suoni che arrivano alle mie orecchie, una percezione che una volta era solo accennata, ora mi travolge. Ora spiegami tu, come io possa anche solo pensare di uccidere un altro uomo provando i sentimenti degli altri, quando quella barriera che divide gli uomini e li rende unici per me non esiste. Tu hai visto Frey morire, io ho visto Mark ucciderla. Il mio dolore è doppio, ho perso un’amica, colui che amo si è rivelato per quello che è e in più sento il tuo dolore, quello di Stein, di Soraya, la paura di chi viene da noi. Tu vuoi capire? Io cosa devo dire che sto iniziando a faticare nel dividere i miei sentimenti da quelli degli altri?»

Mike lasciò la presa. Non aveva mai visto la situazione da quel lato, era convinto che Miriam potesse avere la soluzione, ma lei non avrebbe mai potuto riportarle Frey.

«Sei diversa» sussurrò lo sfregiato.

«Lo so. Non ho più la voce di Mark che mi consiglia cosa fare. Ora posso arrabbiarmi e pensarla autonomamente, ed è autonomamente che ho deciso di combattere Mark. Perché solo io posso farlo, ma almeno non chiedetemi di non amarlo, perché non posso.»


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...