Recensione libro – Aidan

Mi è stato fatto notare che la recensione è molto più breve rispetto le mie solite. Il fatto è che è uno spin off e ho già fatto la recensione più accurata delle Cronistorie, ripetere le cose non è nel mio stile, quindi mi sono soffermata su un paio di differenze e su cosa potete trovare in questo romanzo breve.

Dato che, levando le prime pagine e quelle finali, il racconto ha circa 150 pagine, posso aggiungerlo nella Book Challenge: Un libro con meno di 150 pagine


scheda
Autore: Laura Rocca

Edizione: Digitale

Dimensioni: 3152 KB

Pagine: 159

Editore: self

Amazon

Sito Autrice

trama

Il fuoco è il mio elemento, la rabbia verso i miei nemici quello che mi spinge ad andare avanti, il coraggio ciò che fa di me uno dei guerrieri più forti tra i custodi degli elementi.
Non ho paura del dolore, ne ho già conosciuto troppo; non temo la morte, è già venuta a farmi visita molti anni fa e non mi ha avuto per un soffio; il mio cuore è di ghiaccio e nulla lo ha mai scalfito.
Poi è arrivata lei.
Ho percepito emozioni che non conoscevo, provato sentimenti di cui non sapevo l’esistenza; sono cambiato. Allora mi è stato portato via tutto. Di nuovo.
Come potrò vivere per sempre sapendo che non sarò mai degno dell’unica persona che abbia mai amato?

conclusioni

 Lo spin off delle Cronistorie degli elementi.

Uno dei lati negativi del romanzo di Laura, se negativo posso chiamarlo, era la presenza del solo punto di vista di Celine. Aidan, invece, mostra le scene più importanti del primo libro dal punto di vista del laoich del fuoco. Ci descrive i suoi sentimenti, i suoi pensieri, le sue paure e il suo dolore, ci fa rivivere i punti cruciali della storia da un punto diverso, non da chi scopre il mondo per la prima volta, bensì da chi quel mondo lo conosce bene.

Si tratta di scene, frammenti di situazioni che già si conoscono, risulta quindi difficile comprendere di cosa si sta parlando se non conosci la storia di partenza. Lo stile si discosta un po’ dal libro principale, in quanto meno descrittivo ma più introspettivo. Decisamente più breve, scorre molto velocemente.

Lettura consigliata a chi ha letto e apprezzato il primo, assolutamente sconsigliata a chi non ha aperto Il mondo che non vedi.
Annunci

4 pensieri su “Recensione libro – Aidan

  1. Pingback: Il Regno dell’Aria blog tour – Tappa V – La mappa | La Corte

  2. Pingback: Il Regno del fuoco blog tour – Tappa III – La mappa | La Corte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...