Recensione libro – Sei pietre bianche

sei pietre bianche daisy franchetto
scheda
Autore: Daisy Franchetto
Edizione: Digitale e Cartacea
Dimensioni:  1626 KB
Pagine: 328 pagine
Link: Amazon

trama
A tre anni dall’esperienza nella Casa e dalla violenza che l’ha messa di fronte a un duro processo di trasformazione, la giovane protagonista di Dodici Porte non è più una ragazzina. Abita da sola in un piccolo appartamento in città, studia e lavora. Accanto a lei il fedele cane Sinbad, su cui grava una maledizione che Lunar non conosce, e l’anello che le ricorda costantemente il legame con la Terra dei Morti.
Dopo l’ultima visione avuta fuori dalla Casa, nella quale un bambino veniva rapito da un gigante, la giovane non ha più avuto esperienze del genere, o contatti con altre Dimensioni. A volte stenta a credere che ciò che ha vissuto nella Casa sia davvero accaduto. Ma c’è l’amico Sinbad a ricordarle chi lei sia.
Lunar ha stretto amicizia con Odilon, un bambino dal passato misterioso che vive in orfanotrofio. Proprio la scomparsa del piccolo, ad opera di un essere spaventoso, riporterà la nostra protagonista e il suo amico a quattro zampe a contatto con le Dimensioni parallele.
Lunar e Sinbad, con l’aiuto di Altea, proveniente dai Cieli Razionali, si metteranno sulle tracce dei rapitori di Odilon. Ha inizio il viaggio attraverso sei portali dimensionali rappresentati da sei lapidi bianche.
Di nuovo un percorso che è insieme scoperta di se stessi e di luoghi sconosciuti.
Di nuovo avventure formidabili che svelano quanto ci sia di sublime e oscuro nell’inconscio.
conclusioni

Sei pietre circondano un obelisco nero e ciascuna di essa funge da porta verso uno dei mondi che compongono l’universo narrativo creato da Daisy Franchetto.
Come nel primo libro, è presente un viaggio che Lunar deve compiere, tuttavia il termine di esso non è scontato. Lunar scoprirà chi è, capirà perché proprio lei ha potuto accedere alla casa e cosa la lega a Sinbad.
Nuovi personaggi e nuove storie di intrecceranno con quelle di Lunar e vecchi amici l’aiuteranno a sviluppare il suo potere ma, allo stesso tempo, torneranno anche vecchi nemici.
Tanti i nuovi arrivi: Solog, Althea, Odilon, Nabis, Jerome… ma tutti con uno scopo preciso e tutti con la propria storia da raccontare.
Stilisticamente è superiore al primo, il libro scorre più facilmente e le parti raccontate sono diminuite molto, praticamente annullate in questa nuova avventura. Nuovi particolari vengono aggiunti per quanto riguarda l’ambientazione e finalmente si scopre come si collocano effettivamente i mondi in questo universo. La trama è avvincente, ma è anche profonda e piena di simbolismi così come lo era anche Le dodici porte, a cui tra l’altro hanno cambiato la cover e che trovo molto più appropriata ora.
Un fantasy un po’ atipico, leggibile anche da chi non ha recuperato il primo, anche se si rischia di perdere qualche particolare.
Una nota di merito va a Selena, un personaggio che mi ha colpito davvero tanto e che ho apprezzato ancora di più nel finale, ma sapete che amo i cattivi…
Ritrovare Amos è stato più piacevole del previsto, mi sono accorta di stare sorridendo quando è apparso, dev’essermi piaciuto più di quel che immaginavo.
finale
Come nel primo, ho voluto mettere una piccola considerazione sul finale. A differenza del quasi conclusivo Dodici Porte, questo è sicuramente più aperto e si presta maggiormente a un seguito, specie per colpa di una persona in particolare che si lega a un evento (non dico di più per evitare spoiler). Se nel primo Lunar era il mistero da risolvere, qui diventa Jerome. Il finale mi è piaciuto molto, tuttavia ho un dubbio su un fatto accaduto nel primo e non completamente spiegato nel seguito, spero che col terzo si sveli anche quella piccola “incongruenza”.
Annunci

4 pensieri su “Recensione libro – Sei pietre bianche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...