Non solo attori e cantanti…

Ogni anno, i primi mesi, c’è una qualche strage di attori e cantanti, di persone famose. A volte, però, alcuni passano inosservati. Ecco perché oggi volevo parlare di due illustratori morti in questi due giorni.

Normalmente la morte di un attore o cantante fa più scalpore: al cinema ci andiamo tutti, bene o male in radio passano quasi tutti i generi.

Ma quanti, guardando un bel disegno su internet si fermano a chiedersi “chi è?”. Quanti, guardando una copertina (di norma dei vecchi fantasy), si chiedono “cos’altro ha fatto?”. Pochi, non dico nessuno perché so che non è così, tuttavia spesso vediamo un libro, la copertina è bella, ci attira e poi ci dimentichiamo del resto a favore della trama, dimenticandoci che a colpirci è stato proprio un disegno.

Come alcuni di voi sanno, a me piace Magic The Gathering. Non ci gioco molto, seguirlo con costanza costa davvero molto, ma tutto ciò che c’è dietro. A colpirmi la prima volta sono stati i disegni. È inutile dire ‘preferisco quest’altro di gioco’, la Wizard cerca sempre i migliori per le sue carte e anche il disegno più brutto è in realtà più bello di quello di altri giochi. La seconda cosa è stata la storia. Le carte vengono create in simultanea con la storia che quell’espansione racconta, i disegni sono le illustrazioni di incantesimi usati, i nomi sono personaggi che agiscono per modificare il mondo. Personaggi che vivono, muoiono, litigano, tutte cose rappresentate dalle carte.

Ho divagato, ma volevo farvi capire quanto questo gioco, per quanto sia comunque commerciale, abbia dietro di sé una struttura e una cura quasi maniacale, anche se gli errori sono stati fatti (anche a livello di quella trama che mi piace tanto. Più di 70 libri, decine e decine di fumetti e racconti brevi… ogni tanto qualche calo capita).

Per cui la morte di Cristopher Rush (11 febbraio), uno dei primissimi illustratori di Magic, e di Wayne England, che ha illustrato anche alcuni manuali di giochi di ruolo, è stata tremenda. Non ho mai seguito con costanza questi due artisti, in quanto i miei preferiti sono altri, ma conoscevo il loro lavoro ed erano artisti storici di questo gioco, sapere che i loro nomi non ci saranno più sulle carte mi rattrista.

As many of you have already heard, my father Christopher Rush passed away. I am having trouble finding words and I am…

Pubblicato da Sierra Troi Rush su Mercoledì 10 febbraio 2016

 

WAYNE ENGLAND

(carte)
testotestotestotestotesto
testotesto
testotestotestotestotestotesto
testo

CRISTOPHER RUSH

(Carte)

testotestotestotestotestotestotestotesto
testotestotesto
testotesto

Annunci

21 pensieri su “Non solo attori e cantanti…

    • Vabbè, dici poco… io volevo prendere l’art book, poi hanno annunciato quello di Zendikar… stavo per prenderlo quando vedo che annunciano Innistrad. E allora lo fate apposta. Io amo Kev Walker, Steve Argyle (no vabbè, mi saluta quando mi vede… mi sa che ho fatto un “pochino” la stalker quando viene in Italia…) e Jason Chan. Poi ci sono quelli che seguo su Deviant Art… in effetti potrei fare i mini articoli su di loro visto il poco tempo in questo periodo…

      Liked by 1 persona

    • Sarebbe una grande idea 😉 Purtroppo, come dici tu, spesso i disegnatori sono quelli meno considerati 🙂 Bravissimi Walker e Argyle 🙂 Jason Chan invece non lo conoscevo, ma guardando le foto su google devo dire che è proprio bravo!

      Liked by 1 persona

  1. Pingback: 2 Premi al prezzo di 1 – On Rainy Days

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...