America Horror Stories – Freak Show

La serie percorre la vita degli abitanti di un circo di mostri appena giunti in città. Mal visti dalla società, riescono a sopravvivere e avere una parvenza di normalità solo in questo luogo che non è tutto rosa e fiori come appare. I “mostri” sono o temuti  o considerati oggetto di studio o, addirittura, giocattoli. Il “Freak Show” raduna tutti questi esclusi dalla società hanno spesso un passato doloroso e al di fuori della legge e spesso risulta essere un porto franco per loro.
In questa serie non c’è una scena che mi ha colpito nel profondo, anche se ho l’impressione che le scene di sesso siano leggermente diminuite XD

In ogni caso si perso il parallelismo passato\presente (o meglio, attuale). C’è sempre il tema del passato nascosto, di ciò che è successo prima del racconto effettivo, ma si tratta più di flashback molti corti.

Rispetto alle altre serie è ridotto quasi esclusivamente all’episodio di halloween, si parla più del male reale che gli uomini possono fare ai propri simili e di come il “mostro” si nasconda in realtà nella vita comune. Però i due episodi speciali sono stati interessanti, direi che si possono visionare quasi da soli, anche se con qualche difficoltà. Come nelle altre serie, sono presenti personaggi che storicamente vengono in qualche modo collegati all’occulto, in questo caso sto parlando di Edward Mondrake.

Non ci siamo proprio, non mi è piaciuto. Un po’ buttato lì, tra il pazzo che si aggira nel circo e che nessuno riesce a fermare e la scalata al successo di Elsa… troppo veloce. Il pazzoide che si aggira nel circo che carica la pistola con sei colpi e poi spara all’infinito, un colpo una vittima senza mai mirare e la donna forzuta che non riesce a stenderlo… no, davvero non mi è piaciuto.

Carine le storie dei freak, un po’ meno come vengono rese effettivamente. Nonostante la presenza di pazzi omicidi, del circo e di spiriti condannati a vagare… la serie non ha raggiunto le aspettative che speravo avesse. A parte che comunque non mi aspettassi un vero horror, qui sembra che alcune parti siano state descritte  e liquidate troppo in fretta. Questa è sicuramente la serie che mi è piaciuta meno, anche se comunque potrebbe valere la pena di darci un occhio.

Piccolissimo extra: la serie si ricollega ad Asylum, raccontando la vera storia della macrocefala Pepper.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...