American Horror Stories – Asylum

Faccio questa recensione dopo aver finito addirittura la terza stagione… non sto a ripetere quello scritto per la prima, quindi inizio subito.

Stavolta la serie è spaccata in due più nettamente della prima. Passato e presente si alternano ma stavolta non spiegano cosa succede nel presente come in Murder House bensì raccontano quasi due storie separate ma andiamo con ordine. Nel presente vediamo una coppietta appena sposata che per viaggio di nozze inizia a girarsi tutti i posti abbandonati e macabri dell’America con lo scopo di… ve lo lascio immaginare. Raggiunto il manicomio di Briarcliff decidono di… quello ma un rumore attira la loro attenzione e vanno a guardare, poveri loro, cosa sta succedendo… inutile dire che finiscono male. Quello che il passato va a raccontare è la storia di Bloody Face, l’omicida che ha terrorizzato la città in cui, appunto, sorgeva il manicomio.
Kit Walker, uomo bianco che nel 1964 decise di sposare una donna di colore (ricordo che all’epoca era vietato), viene accusato di aver ucciso la moglie e di essere l’omicida Bloody Face che letteralmente scortica le sue vittime e viene rinchiuso a Briarcliff perché assolutamente convinto siano stati gli alieni. Da qui parte una serie di vicissitudini che coinvolgono anche una donna lesbica rinchiusa perché cercava di svelare i segreti di Briarcliff. Qui mi fermo o faccio un papiro, se volete saperne di più al solito rimando a Wikipedia.

Ok, credo non ci sia episodio di AHS che non abbia una scena di sesso. In ogni caso narrerò di un po’ di scene che mi hanno colpito, non metto nomi così non sapete a chi mi riferisco ma una volta iniziata la visione potreste capire comunque, quindi occhio agli spoiler.
La prima scena che mi viene in mente è quella della cremazione, ho trovato inquietante e disturbante per le scelte di inquadratura e di musica.
Ok, qua un nome lo devo mettere: Zachary Quinto. Quel povero cristo ha una faccia da serial killer, che poi sia innocente o meno dai, appena appare il dubbio che sia lui l’assassino viene. Non aiuta il fatto che faccia praticamente solo quei ruoli.
Ci sono altre scene che dovrebbero essere horror ma secondo me non sono girate molto bene…

Qua si mischia alla fantascienza e ai rapimenti alieni. Se le possessioni demoniache diventano dati di fatto, per i rapimenti non si capisce mai che cavolo li hanno messi a fare… capisco che sia un classico ma boh… la cosa strana? Che nonostante sia una scelta, secondo me, infelice… a me è piaciuta, sono strana lo so.

Col botto, in tutti i sensi. Bello? Brutto? Non lo so. La serie non mi è dispiaciuta ma il finale mi lascia perplessa.

So che la quarta si ricollega a questa essendo quasi un prequel o qualcosa di simile e so che la quinta dovrebbe spiegare come in realtà queste stagioni siano collegate (alcuni collegamenti sono stati fatti).
La mia teoria è astrusa ma prima vi dico subito che, tra le tre, questa è quella che mi è piaciuta meno. Non mi ha preso come la prima anche se avevo voglia di arrivare alla fine.

ovvero la mia teoria

Se le storie sono collegate tra loro non si spiega come mai nella terza appaiono persone identiche alla prima stagione e con quasi gli stesi ruoli, la teoria della reincarnazione muore subito (Violet dovrebbe essere la reincarnazione di Zoey o il contrario… in ogni caso passano troppi pochi anni d una storia all’altra, tipo due o tre quindi viene a crollare subito questa teoria). Ma nella seconda stagione… ci sono gli alieni. Quindi o con la quinta fanno qualche cosa con i viaggi temporali (tipo che mancano solo quelli) e strane leggi sulle reincarnazioni o gli alieni hanno, per qualche ragione, mandato in giro diversi cloni di persone nate in un determinato periodo storico. Mah, vedremo… teorie astruse ma questa serie stranamente mi piace (o forse mi piace solo Evan Peters).

Annunci

5 pensieri su “American Horror Stories – Asylum

    • A me era piaciuta, sarà che il paranormale mi intriga. Però preferisco Coven (questa recensione è una vita che dovevo pubblicarla, ormai sono in pari XD). In ogni caso le altre sono slegateallegate da tutto

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...