LIEBSTER AWARD

liebster_award1

Sono stata nominata al “Liebster Award” da “L’angolo del Fantasy”.

Chi mi conosce sa che amo questi giochini su facebook, di conseguenza partecipo molto volentieri.

REGOLE DELLA NOMINATION:

• Ringraziare il blog che ti ha nominato.
• Rispondere a 10 domande
• Porre 10 domande
•  Scegliere 10 blog da nominare
• Comunicare la nomina ai 10 blog scelti

LE DOMANDE:

1.Sono un po’ egocentrica lo so, ma sei d’accordo con me nella mia ultima domanda e se non lo sei su qualche questione spiega. (La domanda a cui si riferisce: Nei libri, film, musica, arte (e chi più ne ha più ne metta) che cosa ti emoziona? In cosa trovi ispirazione?  Per la sua risposta  andate qui.)

Non posso essere in disaccordo su quello  che prova un’altra persona, posso però provare sentimenti diversi e questo è uno dei casi. La musica che ascolto è spesso la colonna sonora delle mie storie e non è raro che ad ogni personaggio associ una musica o più di una, infatti ne “La Rinascita”, il potere che mi sono inventata si basa proprio sulla musica. Libri, musica, film, quadri, statue… mi ispirano nel senso che cerco di immaginare cosa sia successo prima, cosa dopo (se la qual cosa mi prende davvero mi informo sui pensieri dell’autore e sul come ha creato la sua opera). Spesso le mie storie nascono come fanfiction su un film o su un cartone animato ma a lungo andare si evolvono talmente tanto che non so neanche più io da cosa presi ispirazione. Se, al contrario, mi ricordo, di norma metto una citazione (esempio: la risonanza nasce letteralmente dalle canzoni della Disney, specie de quelle del Gobbo. L’idea che una persona, conoscendo la musica ad essa associata, potesse evocare qualcuno dall’aldilà e stringere con esso un patto. Centra ben poco con la Disney questo potere ma nasce da lì, così, dato che principalmente le canzoni che mi hanno fornito l’ispirazione sono sia quelle del Gobbo dell Disney sia quelle del musical di Cocciante di Notre Dame, ho chiamato il luogo che usano come rifugio “La Corte”).

2.Quali sono i tuoi libri preferiti? Elencane almeno 3

Almeno 3… diventa difficile. Di conseguenza elencherò quelli che rileggo con maggiore frequenza.

Il primo di Artemis Fowl (e di norma dopo seguono gli altri…). Tra l’altro inizialmente ero attratta “in negativo” da questo romanzo. La copertina letteralmente brillava. Però lessi il riassunto e… quello mi interessò parecchio. Ci misi credo un mese a decidermi a comprarlo, avevo 11 o 12 anni, era il periodo in cui uscì il primo film di Harry Potter. Fu il primo libro che scelsi da sola e in cui il cattivo corrispondeva al protagonista.

Frankentein. Lo amo, davvero. Ogni tanto apro a caso e ne leggo i passi. Mi ha insegnato che un libro non deve essere per forza lungo per essere bello, basta che sia costruito bene e scritto bene. Adoro l’evoluzione del mostro, adoro il finale, adoro la scena nel bosco.

Notre Dame de Paris. In realtà dovrei finirlo e in realtà ci sono capitoli (quelli di pura descrizione storica, quelli che lo hanno letto sanno di cosa sto parlando) che ho saltato. Ma sono innamorata persa di Clopin, fin da quando vidi quello della Disney. Inoltre pensavo fosse più pesante e invece molte scene mi hanno fatto ridere (prima fra tutti l’entrata in scena di Clopin, ma anche quando Gringoire entra nella corte.)

3.Il tuo blog ti soddisfa? E se la risposta é no, spiegane il motivo.

Non ho capito molto bene la domanda… Sono passati mesi (forse un anno… dovrei controllare) da quando l’ho aperto e principalmente all’inizio non avevo riscontri se non da alcune amicizie nate su facebook e che mi commentano in privato. Poi sono arrivate le visualizzazioni sul blog, almeno 1 o 2 persone al giorno le ho. Inizialmente è nato come luogo dove mettere le mie storie, per poi pubblicarle sulla mia pagina FB, poi, per qualche strana ragione, ho visto che sul blog ho più riscontri (ad oggi, 21 followers contro i 357 fan della pagina, ma è più attivo per quanto riguarda i commenti e i like), al punto che sto pensando di abbandonare la pagina… ma il pensiero di spostare tutti i disegni qua mi ferma, quindi continuo a usarli entrambe.

4.Che genere di libri e film/serie tv preferisci?

Inizio col dire che spesso e volentieri mi piacciono cose che non centrano nulla col mio genere (non mi piace lo splatter, eppure amo il manga\anime di Hellsing ad esempio). Ho una predilezione per il fantasy e il fantastico in generale, seguito poi dall’horror (specie amatoriale come le creepypaste, ma trovarne decenti è parecchio complicato) e dal gotico. Per il resto non mi lascio guidare dai generi, se una cosa mi ispira la vedo\leggo e basta.

5.Cosa deve avere un libro, affinché tu lo consideri “brutto” o poco gradevole?

Deve essere scritto male. Per male non intendo errori ma proprio lo stile. Dopo aver visto il film di Maze Runner ho provato a leggere la saga e ci sono rimasta male… struttura della storia inesistente, finale a caso (della serie: e ora con chi lo faccio mettere? semplice, uccido una delle due), descrizioni ridotte all’osso e personaggi assolutamente odiosi. Ho provato Hunger Games ed è stato peggio che peggio… sembra il diario di una ragazzina di 12 anni scritto da un robot. Niente emozioni, niente descrizioni (il Distretto 12 è povero ok, ma dove vive Katniss? In una casa tipo quelle di lamiera che si vedono in certi film? In un appartamento? Come cavolo è visivamente il Distretto 12? Sto leggendo un libro non un film, ho bisogno di sapere come sono le cose, come sono fatte… altrimenti mi guardo un film che almeno le vedo.). Non si scrivono più libri ma sceneggiature, infatti spesso stanno meglio a film che a libro. Almeno l’emozione traspare dal viso degli attori. Poi ieri mi hanno fatto notare come anche “Il diario di Anna Frank” sia stato scritto da una dodicenne. E a quel punto ho dovuto cambiare idea, non è il diario di una dodicenne, è il rapporto di un soldato che descrivere quello fa giornalmente.

6.Quali sono i fattori che ti spingono a comprare un libro?

Prima di tutto la copertina. È la prima cosa che vedo, deve colpirmi. Non deve essere bella, deve semplicemente attirare l’attenzione. In secondo luogo titolo (font, com’è posizionato e simili). Si dice “non si giudica un libro dalla copertina” ma non sono d’accordo. Una buona grafica indica spesso che su quel libro vengono riposte tante speranze (guardate le prime edizioni di Hunger Games o Maze Runner, brutte copertine, brutte traduzioni frettolose… poi, per qualche ragione piacciono alla massa e improvvisamente cambia la copertina e la traduzione viene affidata a qualcuno di più competente). La terza cosa che faccio è leggere il riassunto ma lo faccio velocemente per  poi, subito dopo, aprire a caso il libro e leggere una frase (anche con l’ebook). Se lo stile mi garba allora penso di comprarlo (camera troppo piena di libri…) ma prima provo in biblioteca o scarico l’anteprima.

7.Cosa provi nel momento in cui leggi/ascolti una recensione negativa di un libro che invece ti è piaciuto tantissimo?

Dipende da come è scritta. Cerco sempre di essere molto oggettiva, di conseguenza mi accorgo che spesso mi piacciono tantissimo cose mediocri, ma posso farci poco. Se mi piace mi piace (tipo il film di Solomon Kane, mediocre molto mediocre ma lo amo…) e non posso farci nulla. Odio le recensioni che scambiano il proprio gusto personale come metro di valutazione per un’opera.  Ho letto la recensione di Alice Madness di qualcuno a cui non piaceva nè il genere horror nè il gameplay action… andando a fare una recensione senza senso. Diciamo che farle negative è più difficile che farle positive, devi motivare meglio cosa non ti piace (se in una recensione scrivo: ci sono tanti buchi di trama, DEVO scrivere quali sono, anche perchè magari ci si è semplicemente persi un pezzo….). Insomma, non reagisco male a meno che non sia di quelle recensioni: “fa schifo, è osceno…” e peggio. Ma quelle mi fanno girare le scatole anche se la cosa fa schifo pure a me.

8.Cosa ne pensi dei libri in formato e-book?

Ho già risposto tempo fa con un articolo. In ogni caso  possiedo un Kobo che uso tutti i giorni per almeno un’ora o due, quindi è palese cosa ne penso credo.

9.Sei mai diventato/a amico/a di un tuo follower?

No.

10.Ti piacerebbe recitare in un film basato su una saga che hai letto?

No. Forse come comparsa, magari la cameriera che dice: “vuole qualcosa?” XD. In generale non so recitare, non sono fotogenica (porto la S come taglia ma nelle foto sembro una ciccciona da 150 kg…. no, non scherzo) e ho una brutta vocina stridula. Ho 25 anni e ne dimostro 15\16… 18 se conoscono il mio ragazzo. Rovinerei il film e basta.

Ok, ora è il mio turno:

1.Cosa ti spinge a pubblicare su un blog quando esistono social network come Facebook e Twitter decisamente più visitati rispetto al circolo dei blog?

2.Hobby diversi da lettura, scrittura, disegno e visione (di film, o cartoni o serie in generale)?

3.Questa è particolare… cosa ne pensi del fenomeno degli youtuber quasi più famosi di certi attori a volte? 

4.Tenere un blog significa voler scrivere (recensioni, storie, i propri pensieri…) Cosa ti spinge a farlo? Hai avuto un punto di riferimento?

5.Chi è il tuo eroe (reale o meno)?

6.Buoni o cattivi? Perché? 

7.Molti argomenti (Sport, arte contemporanea, film…)  creano aspre critiche soprattutto da chi non se ne intende e non sa di cosa sta parlando. Cerchi di cambiare il loro modo di pensare (e di esprimersi soprattutto… dato che spesso è quello che da fastidio, non tanto l’idea di fondo) o lasci correre? 

8. Cosa odi?

9.Cosa, al contrario, ti piace?

10.Tra tutti i miei hobby, c’è anche quello dei videogiochi. Purtroppo c’è tanta ma tanta disinformazione anche tra gli stessi giocatori e spesso si prendono per buone le trovate dei telegiornali (spesso associando determinati videogiochi a omicidi…). Cosa ne pensi di queste notizie “casalinghe”?

I 10 blog:

Il Mondo di Shioren

Yuuki Sachi

Il vecchio mente

Novel Corner ITA

Verso Ercole

Lapinsù

Serie di Carta

Syrius Fem 

Un libro per la testa

Lexah’ Arc

Giorgia Penzo

Non so se avete fatto il giochino, scusate se vi da fastidio ma ho taggato blog che effettivamente seguo. (sì, sono 11 e non 10)

Annunci

2 pensieri su “LIEBSTER AWARD

  1. Pingback: Tag – Liebster Award | La Corte

  2. Pingback: Tag – Liebster Award | phehinothatemiyeyelo - Vento nei Capelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...