I Cavalieri dello Zodiaco – La leggenda del Grande Tempio

Dovrei finire quella su Maze Runner… ma forse aspetterò di aver finito il terzo romanzo a questo punto.
Sabato sono andata a vedere i Cavalieri dello Zodiaco e ho un paio di considerazioni da fare a riguardo.
Premetto che, per quanto sia cresciuta coi Cavalieri anch’io, non ho con quest’opera lo stesso rapporto che ho con Harlock ma iniziamo la recensione che, anticipo,  conterrà spoiler. Tralasciando che considero questa serie tra quelle “non spoilerabili” (io odio gli spoiler ma reputo che ci sono alcune opere che, secondo me, anche se “spoilerate” risultano godibili lo stesso) perchè questo film forse è meglio vederselo preparati a tutte le differenze. Per cui, iniziamo.

Posso aggiungere ben poco a quello che già è stato detto e consiglio vivamente di vedersi il video DUE O TRE COSE SU “LA LEGGENDA DEL GRANDE TEMPIO” del grande Ivo De Palma PRIMA di vedersi il film, così da arrivare preparati alla visione. La trama si sa, è conosciuta credo dal 90% delle persone e parla della corsa dei cavalieri di bronzo attraverso le dodici case dello Zodiaco per salvare la loro Dea Atena. Ora i punti “salienti” (non ho letto il manga, io mi riferisco ai nomi che conosco).
-Scorpio donna
Perché inizio da lei? Semplicemente, perché la sua presenza ne elimina un’altra: le Sacerdotesse.
Donne che, rinunciando alla proprio femminilità portano una maschera per nascondere il proprio volto. Non hanno più ragione di essere dato che possono diventare cavalieri. Quindi niente Castalia, niente Tisifone.
 -Isabel\Saori\Atena
Non l’ho mai apprezzata molto, specie in certe situazioni a causa della sua arroganza (data dalla sua situazione nobiliare, ma in ogni caso fastidiosa) ma qua devo dire che mi è piaciuta molto. Alcuni l’hanno associata a Yuna di Final Fantasy (ma mi vien da dire che per noi le orientali sono tutte uguali) altri ad Hayane (e qui, effettivamente pure la divisa scolastica assomiglia a un vestito bonus sbloccabile per lei… ma a mio parere la somiglianza finisce lì).
-Mylock
Ho odiato Mylock nella serie, posso solo dire grazie al cambiamento effettuato. Quanto meno ha un po’ di timore\rispetto nei confronti dei cavalieri, cosa che (almeno nei miei ricordi) non aveva per nulla.
-L’orologio
E già, Pegasus ha un meraviglioso orologio, fatto su commissione (stesso disegno della piastrina). Isabel ha un orologio preso al mercato. Eh già.

-Le piastrine

Molto più utili delle casse, questo sicuramente. Ma perché le armature d’oro hanno le tavolette? Forse ha ragione colui che ha detto che diventano tavolette nel momento in cui l’armatura abbandona definitivamente il cavaliere, spero l’intuizione sia corretta.

-Libbra

Mylock dice che, poiché la dea Atena odiava le armi (eh? la dea della guerra odia le armi?) i suoi cavalieri svilupparono uno stile basato sul combattimento a mani nude. Eh già, ecco perché manca Libbra, il cavaliere con l’armatura formata solo da ARMI ( e poi come me lo chiami quella specie di cannone che Aquarius sulla spalla?).

-Le dodici case

Credo sia stato molto bello il fatto che le abbiano messe in cielo, la dimora degli dei. Questo fondale mi è piaciuto molto, così come mi sono piaciute le case personalizzate.

-Sailor Teleport! ops…

A un certo punto i cavalieri si teletrasportano usando il Sailor Teleport… ok, ma quindi se sono soli non possono raggiungere il Grande Tempio?

-L’ultimo quarto d’ora… e il settimo senso.

La nota dolente, il male… gli ultimi 15\20 minuti. Odio. Tra il settimo senso trasformato in un cannone, tra l’armatura del Sagittario trasformata in un centauro (me ne frego che sia un richiamo a BT’X… e che cavolo, quando la indossava Micene era un’armatura!), tra Gemini che usa una statua gigante come se fosse un robottone… non so cosa sia peggio.

-Doppiaggio

Assolutamente perfetto, non sto a descrivere nei particolari ma spero che la sensazione che ho avuto nel percepire il divertimento dei doppiatori di tornare in quei ruoli fosse autentico.

-I “dimenticati”

Intendo tutti quei cavalieri che sono apparsi troppo poco. Mi rendo conto che togliendo i background specifici di ognuno e descrivendo solo la parte della corsa questi personaggi siano stati tagliati… ma cavoli, fate durare il film mezzora in più e fateli combattere pure loro… mi riferisco ai dimenticati Andromeda e Phoenix (Sirio e Crystal anche se poco, hanno avuto più spazio). O anche al tappeto di rose… anche se per sbaglio avrebbero potuto farlo vedere in una delle tante inquadrature dall’alto.

-Armature Hi-Tech

Vada per il restyle, vada per le lucine (che, secondo il mio ragazzo, mettere le lucine fa vincere le gare cosplay XD), vada per gli occhi luminosi quando brucia il cosmo (che figata!)… ma il casco mobile no… insomma… sono un pochino troppo fantascientifici…


In sostanza il film non è stato male, si poteva fare meglio ma si poteva pure fare peggio. Di certo non è come quello di Harlock, apprezzabile anche da chi non lo conosce anche se pieno di citazioni delle tante serie, questo se non sai la storia dei Cavalieri è difficilmente comprensibile, è sicuramente diretto ai fan o comunque per spingere i neofiti a leggersi il manga\vedersi la serie. Ovviamente va visto sapendo che è un reboot, i cui cambiamenti sono approvati da Kurumada (l’autore originario dei Cavalieri).

Ultimissima cosa… Grazie a Marco Albiero per avermi firmato gli shitajiki di Sailor Moon, è stato davvero gentilissimo^^
Ho letto la sua recensione ed è sicuramente più approfondita della mia, sicuramente è stato molto più attento di me XD

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...