Dracula Untold

Pericolo spoiler

Già dal titolo (Dracula UNTOLD, non potevi chiamarlo solo Dracula? Che poi il titolo provvisorio era: Dracula Year Zero… peggio che peggio) e dal trailer non mi ispirava, mi sembrava la classica “americanata” con un bel trailer ma nient’altro.

Ma c’è una cosa che mi da fastidio, tanto: avrebbe potuto essere un bel film.

E lo penso davvero, ci sono molte cose del film che mi sono piaciute tanto ma tante altre le ho trovate insulse.

L’inizio del film è stato… troppo alla 300. Non trovo altro modo di descrivere quei primi cinque minuti e a me quello stile non piace molto (sì, sono una delle poche a cui 300 non piace poi così tanto).

Dopo questo primo impatto non proprio piacevole (ripeto, per me) il film inizia raccontando la storia di Vlad, richiamando la vera storia dell’impalatore ma apportando modifiche più o meno importanti, ma non sono queste modifiche ad avermi infastidito perché, se gestita meglio, la storia poteva reggere.

In realtà più o meno la prima mezz’ora di film mi è piaciuta. Ho trovato molto bello il voler descrivere la vita privata di Vlad e non quella pubblica, i vari richiami alla religione cristiana, le inquadrature, la scelta degli attori, i dialoghi… tutto questo mi è piaciuto. Ma già nella prima mezz’ora ho trovato una cosa che mi ha dato molto ma molto fastidio.

Vlad è rimasto in mano ai turchi per vent’anni, e ne sono passati altrettanto dal suo ritorno in patria. Temeva i turchi, non voleva che suo figlio rivivesse la sua stessa prigionia e aveva giurato alla moglie che non sarebbe accaduto… e non crei un esercito? Hai avuto vent’anni di tempo per farlo, sapevi che i turchi avrebbero reclamato mille fanciulli e non hai fatto assolutamente nulla per vent’anni?

Il film prosegue, Vlad desidera trovare la forza per respingere i turchi e va sul picco del Dente Spaccato (mi pare si chiamasse così) dove sa esserci un mostro (questa parte è stata, per fortuna, spiegata in precedenza) dove fa questo patto per ottenere la forza. Tornerà a essere un umano a condizione che resista alla sete di sangue per tre giorni. Tenendo conto che la fine del film faccia supporre un seguito, spero con tutto il cuore che nei prossimi (perché so già che nonostante tutto i vedrò) spieghino un attimo chi è questo mostro e perché fosse lì… perché non hanno spiegato nulla di questo “maestro”. Lui torna al castello appena in tempo per distruggere l’esercito nemico, saluta sua moglie, esce dalle porte e, DA SOLO, stermina l’esercito dei turchi. Quando tutti i nemici sono ormai morti, arrivano i suoi soldati e dice loro: “non chiedete cos’è successo questa notte”. Ora… avranno pure capito che è successo qualcosa di soprannaturale, no? A quanto pare no… ma ne parliamo dopo.

Piccola precisazione: il castello simile a Notre Dame l’ho trovato orrido… gli interni erano molto belli ma l’esterno… sembrava un miscuglio di Hogwarts e della cattedrale di Parigi.

Decidono di rifugiarsi ( ma chi? Gli abitanti del castello o di tutta la Transilvania?) in un monastero per scappare dai turchi, durante questa fuga Mirena (la moglie di Vlad) scopre la trasformazione del marito dicendogli che se avesse resistito, Dio avrebbe capito e lo avrebbe perdonato (tenete ben in evidenza questa cosa…). Vlad rifugge i raggi solari e li raggiunge al monastero al tramonto (ora magari ho contato male io i giorni… ma questo dovrebbe essere il primo… lui beve il sangue, durante la notte distrugge l’esercito e iniziano il viaggio, l’alba del PRIMO giorno in cui loro hanno viaggiato…)

La mattina Vlad evita i raggi solari camminando solo nelle zone d’ombra del monastero (il secondo giorno in teoria) ma un frate (lo stesso che gli aveva parlato del mostro sul picco) capisce che qualcosa non va (-.-‘) e lo segue. Tralasciando tutta la scena (il frate nonostante abbia capito che per il principe ci fosse ancora speranze vuole ucciderlo o stesso), la cosa più assurda è stata: “è un mostro!” e TUTTI si accaniscono contro il principe che li ha salvati la notte prima (ma farti due domande sul fatto che abbia DA SOLO sterminato centinaia e centinaia di uomini no???).

In ogni caso Vlad si salva (inizio a pensare che sia immortale per davvero… sole, fuoco, argento, paletti di legno sembrano non sortire effetti di morte su di lui ma solo di indebolimento) e convince gli abitanti a combattere per lui.

Altra postilla: posso capire l’armatura… magari l’ha lasciata lì per farla custodire… ma perché dei frati hanno un’armeria di armi ben tenute e affilate?

Facciamo un salto temporale (non ho trovato errori\orrori fino a questo punto che ora vado a descrivere, forse il più fastidioso perché, a parer mio, rovina un personaggio) e andiamo a dopo la battaglia.

Vlad si accorge di essere stato ingannato e torna indietro per salvare la sua famiglia ma non fa in tempo, la donna è caduta da una torre (è stata spinta, nella realtà si è buttata di sotto perché pensava che Vlad fosse morto ma anche qui, cambiamento di poco conto) e lui con tutti i poteri che gli sono stati donati… non la prende. Caduta di non so quanti metri non la raggiunge… ma lei non muore sul colpo (?).

Ora qua dicono che è la fine del terzo giorno, io ne ho contati due ma potrei essermi sbagliata…

E qui prendono il personaggio di Mirena e lo distruggono. Perchè? Semplice…

“Se resisterai, Dio capirà e ti perdonerà” fa capire che lei sia fortemente credente … indovinate cosa chiede a Vlad? Di bere il suo sangue. Tu stai chiedendo alla persona che ami di bere sangue umano e di trasformarsi in un mostro rinnegato da Dio (questo presuppone che i due non si incontreranno più nell’aldilà). Questo per salvare il figlio. La scena in sé era anche bella… ma costruiscile in modo diverso… chessò preso dalla frenesia e dalla rabbia non resiste (una piccola feritina a questa donna no? Ha fatto un volo di… 60, 70 metri forse di più) e la morde… personaggio di Mirena distrutto, almeno per me.

Vlad torna al monastero e trasforma i sopravvissuti facendo loro bere il suo sangue (teoricamente funziona che mordi, fai bere il tuo sangue, vampirizzi… ma sono dettagli). Vlad è sotto l’influenza del vampiro che lo ha vampirizzato, gli è stato detto dal suo “maestro” che sarebbe rimasto sotto il suo controllo… perché specifico questo? Ora vedrete.

Vlad si reca di nuovo dai turchi per liberare il figlio rapito (un figlio che, almeno questo, se ne frega che il padre sia un mostro, quello è il padre che lo sta salvando e gli vuole comunque bene…), combattimento contro il sultano che (non si sa bene come…) era a conoscenza di tutte le debolezze dei vampiri. Riempie la sua tenda d’argento e lo sfida lì. Dracula (ormai ha deciso di chiamarsi così) sta per essere sconfitto, il sultano prende un paletto di legno (FRASSINO! Deve essere di FRASSINO o non funziona!!!! non un cavolo di paletto preso a caso!) che distrugge l’armatura di Dracula… se fosse stata forgiata dal male te lo avrei anche fatto passare… ma era la vecchia armatura senza poteri che usava sotto l’esercito dei Turchi (e già veniva chiamato Dracula? Di questo ne parliamo dopo) e viene distrutta dalla vicinanza di una scheggia di legno?

Non ricordo come, Dracula riesce a vincere, libera il figlio ed esce dalla tenda. Il cielo è stato annerito dallo stesso Dracula per poter combattere di giorno. Uno dei suoi sottoposti (uno che lo stesso Dracula ha vampirizzato, lo ha vampirizzato lui, uno che provava fedeltà nei confronti di Vlad umano e che ora dovrebbe essere sottoposto a lui per via della maledizione) dice che sono morti quasi tutti, rimaneva solo il figlio di Dracula. Come per magia appare il solito frate (a sto punto chiamalo Helsing…) che con una sola croce tiene lontani tutti i vampiri (ma perché non lo attaccano alle spalle, dico io?). L’uomo recupera il bambino e lo porta in salvo, Dracula decide di suicidarsi e porre fine alla stirpe di mostri che ha creato: il cielo si apre, il sole spunta, tutti vengono uccisi… tutti tranne Dracula che viene salvato da un tizio (già apparso ma di cui non sappiamo nulla a parte che per qualche strana ragione ha deciso di servire il principe) che gli da il suo sangue così da avere le forze per rigenerarsi… tutti sono diventati polvere ma lui no. Ok.

Il finale poteva anche starci… peccato che il “maestro” aveva detto che Vlad sarebbe stato un suo burattino per la vendetta che voleva attuare… e ti decidi 300 anni dopo? Dopo chissà quanti di prigionia? Spero non sia la solita “mi vendico su tutti gli umani”… e in ogni caso ha lasciato passare 300 anni prima di decidersi a richiamare Dracula…

Ed ecco la seconda cosa dopo Mirena che mi ha dato più fastidio: l’ordine Draconico. L’ordine Draconico fu fondato dai Cristiani per proteggere la fede etc. etc. etc. Già il padre di Vlad III faceva parte di quest’ordine ma era un ordine che combatteva contro i Turchi… il fatto che lui fosse chiamato Dracula già quando combatteva contro di loro non aveva assolutamente senso, poi magari ricordo male io…

A mio parere un’occasione mancata. Bei dialoghi, belle scene, belle inquadrature, belle musiche… insomma bello tutto… tutto tranne la sceneggiatura che, a parer mio, è ciò che bisogna curare di più, specie in una storia del genere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...